domenica 10 aprile 2011

Elìa è già venuto, e non l’hanno riconosciuto.Mt 17,10-13

Vangelo  sabato 12 dicembre


Mt 17,10-13
Elìa è già venuto, e non l’hanno riconosciuto. 

+ Dal Vangelo secondo Matteo

Mentre scendevano dal monte, i discepoli domandarono a Gesù: «Perché dunque gli scribi dicono che prima deve venire Elìa?». 
Ed egli rispose: «Sì, verrà Elìa e ristabilirà ogni cosa. Ma io vi dico: Elìa è già venuto e non l’hanno riconosciuto; anzi, hanno fatto di lui quello che hanno voluto. Così anche il Figlio dell’uomo dovrà soffrire per opera loro». 
Allora i discepoli compresero che egli parlava loro di Giovanni il Battista.

Parola del Signore 
------------------------------------------------


LA MIA RIFLESSIONE

PREGHIERA
O Santo Spirito che mi fosti donato il giorno del battesimo in Cristo Gesù,tu che sei nascosto mel mio cuore,soffocato dal mio io inutile,ti prego vieni ad illuminarmi e a farmi capire come vivere la Parola,del Signore,per l'amore misericordioso che il Padre ci elargisce,riempimi di Te.amen.


E’ venuto il Signore nella nostra vita?Si siamo cristiani,crediamo in Dio creatore e Signore,in Gesù Cristo,ma veramente gli abbiamo dato il posto che gli spetta?Gesù trasforma la nostra fede in fuoco vivo,e noi siamo fuoco vivo?Bruciamo di amore inestinguibile verso tutti gli uomini?bruciamo d’amore per Lui?Quanto e come preghiamo il Signore?Con le labbra o con il cuore?molti quando il Signore ha bussato gli hanno aperto,ma poi….visto che era così difficile seguirlo,visto che ci chiedeva di essere fedeli,onesti,umili…..hanno preferito lasciarlo lì,in un angolino del cuore,giusto il tempo di pregarlo quando ci serve qualcosa…..se questo è il Messia che è venuto..anche noi non l’abbiamo riconosciuto.Facciamo un bell’esame di coscienza,e svegliamoci!Dio ci ama e ci vuole felici,ci ha insegnato che la felicità non è quella che crediamo noi,il benessere materiale,a tutti i costi,e neanche la salute a tutti i costi,perché chi vive Gesù,sa accettare anche la croce,ma chi non vuole riconoscerlo,non lo farà,nascondendosi dietro a mille scuse,ed ancora il Signore busserà alla nostra porta…amore infinito che aspetta solo che aprendo diciamo:eccomi,sono qui!

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.