domenica 17 aprile 2011

Mt 2,1-12 Siamo venuti dall’oriente per adorare il re.

Vangelo


Mt 2,1-12
Siamo venuti dall’oriente per adorare il re.

+ Dal Vangelo secondo Matteo

Nato Gesù a Betlemme di Giudea, al tempo del re Erode, ecco, alcuni Magi vennero da oriente a Gerusalemme e dicevano: «Dov’è colui che è nato, il re dei Giudei? Abbiamo visto spuntare la sua stella e siamo venuti ad adorarlo». All’udire questo, il re Erode restò turbato e con lui tutta Gerusalemme. Riuniti tutti i capi dei sacerdoti e gli scribi del popolo, si informava da loro sul luogo in cui doveva nascere il Cristo. Gli risposero: «A Betlemme di Giudea, perché così è scritto per mezzo del profeta: “E tu, Betlemme, terra di Giuda, non sei davvero l’ultima delle città principali di Giuda: da te infatti uscirà un capo che sarà il pastore del mio popolo, Israele”».
Allora Erode, chiamati segretamente i Magi, si fece dire da loro con esattezza il tempo in cui era apparsa la stella e li inviò a Betlemme dicendo: «Andate e informatevi accuratamente sul bambino e, quando l’avrete trovato, fatemelo sapere, perché anch’io venga ad adorarlo».
Udito il re, essi partirono. Ed ecco, la stella, che avevano visto spuntare, li precedeva, finché giunse e si fermò sopra il luogo dove si trovava il bambino. Al vedere la stella, provarono una gioia grandissima. Entrati nella casa, videro il bambino con Maria sua madre, si prostrarono e lo adorarono. Poi aprirono i loro scrigni e gli offrirono in dono oro, incenso e mirra. Avvertiti in sogno di non tornare da Erode, per un’altra strada fecero ritorno al loro paese.

Parola del Signore

La mia riflessione
preghiera
Vieni Signore Gesu,vieni in Spirito santo,ed indicami la via da seguire per vivere la tua parola.

Le scritture parlano di un re che deve venire, il re dei Giudei,e quando Erode si ritrova davanti i magi,venuti da lontano che cercano questo neonato per adorarlo,si irrita,ha paura di perdere il regno,si sente minacciato,ed allora furbamente cerca di ingannarli e si fa promettere che al ritorno sarebbero passati da lì per dirgli dove trovare il bambino per andare anche lui ad adorarlo.
Chi sono i magi?Probabilmente quelli che oggi noi chiamiamo scienziati,quelli che scrutando il cielo cercano di capire e di analizzare gli avvenimenti,quelli che cercano un segno e attraverso quella loro ricerca si mettono in moto e scoprono Gesù,come per significare che scienza e fede non sono in opposizione,mentre quelli che studiano le scritture e che le insegnano nel tempio,i saggi e i sacerdoti,restano fermi nelle loro posizioni,non accettano in quel bambino il messia,non vanno neanche a vederlo,non si scomodano,men che mai vanno ad adorarlo.
E noi?
Abbiamo sentito parlare di Gesu’,e che cosa abbiamo fatto? Ci siamo mossi per andare ad adorarlo?Quanto è cambiata la nostra vita con lui?Sappiamo testimoniare che la sua venuta ci ha cambiato la vita?

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.