domenica 10 aprile 2011

Il Verbo si fece carne. Gv 1,1-18

Vangelo 


Gv 1,1-18
Il Verbo si fece carne.

+ Dal Vangelo secondo Giovanni

In principio era il Verbo,
e il Verbo era presso Dio
e il Verbo era Dio.
Egli era, in principio, presso Dio:
tutto è stato fatto per mezzo di lui
e senza di lui nulla è stato fatto di ciò che esiste.
In lui era la vita
e la vita era la luce degli uomini;
la luce splende nelle tenebre
e le tenebre non l’hanno vinta.
Venne un uomo mandato da Dio:
il suo nome era Giovanni.
Egli venne come testimone
per dare testimonianza alla luce,
perché tutti credessero per mezzo di lui.
Non era lui la luce,
ma doveva dare testimonianza alla luce.
Veniva nel mondo la luce vera,
quella che illumina ogni uomo.
Era nel mondo
e il mondo è stato fatto per mezzo di lui;
eppure il mondo non lo ha riconosciuto.
Venne fra i suoi,
e i suoi non lo hanno accolto.
A quanti però lo hanno accolto
ha dato potere di diventare figli di Dio:
a quelli che credono nel suo nome,
i quali, non da sangue
né da volere di carne
né da volere di uomo,
ma da Dio sono stati generati.
E il Verbo si fece carne
e venne ad abitare in mezzo a noi;
e noi abbiamo contemplato la sua gloria,
gloria come del Figlio unigenito
che viene dal Padre,
pieno di grazia e di verità.
Giovanni gli dà testimonianza e proclama:
«Era di lui che io dissi:
Colui che viene dopo di me
è avanti a me,
perché era prima di me».
Dalla sua pienezza
noi tutti abbiamo ricevuto:
grazia su grazia.
Perché la Legge fu data per mezzo di Mosè,
la grazia e la verità vennero per mezzo di Gesù Cristo.
Dio, nessuno lo ha mai visto:
il Figlio unigenito, che è Dio
ed è nel seno del Padre,
è lui che lo ha rivelato.

Parola del Signore 

----------------------------------------------
LA MIA RIFLESSIONE
PREGHIERA

Ti prego Spirito di Dio,stammi vicino mentre leggo queste righe e falle entrare nel mio cuore,trasformale sulla tastiera in ciò che tu vuoi,annulla il mio pensiero se permane,per l'amore con il quale Gesù ha accettato la volontà del Padre,per tutti i secoli dei secoli.Amen.

Non servirono i profeti,non servì Giovanni Battista che precedendolo lo annunciò,non servì che Gesù venne tra gli uomini,che testimonio’ con la sua vita l’amore del Padre,chi non voleva credere,non credette ugualmente.
Anche oggi è così;alcuni aderiscono alla parola di Dio,la fanno loro,la seguono,riescono ad entrare in contatto con il regno di Dio già su questa terra,e pur affrontando mille difficoltà,riescono a ricevere dal Signore grazie su grazie ,per la fede che ripongono in Lui.
Altri invece non seguono la legge dettata a Mosè,portata da Gesù su questa terra,e cercano ancora ,non si fidano,non vogliono riconoscere la verità,non lasciano agire lo Spirito su di loro,non si lasciano conquistare,oppure si ribellano ed escono dalla via tracciata dal Signore e perdono la verità,andando a cercare chissà quale verità,e trovando solo la menzogna.
Com’è bella la preghiera di colletta oggi,vale la pena di rileggerla insieme: Colletta
Dio onnipotente ed eterno,
che nella nascita del tuo Figlio
hai stabilito l’inizio e la pienezza della vera fede,
accogli anche noi come membra del Cristo,
che compendia in sé la salvezza del mondo.

-

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.