martedì 26 luglio 2011

(Mt 13,36-43) Come si raccoglie la zizzania e la si brucia nel fuoco, così avverrà alla fine del mondo.

VANGELO
 (Mt 13,36-43) Come si raccoglie la zizzania e la si brucia nel fuoco, così avverrà alla fine del mondo. 
+ Dal Vangelo secondo Matteo


In quel tempo, Gesù congedò la folla ed entrò in casa; i suoi discepoli gli si avvicinarono per dirgli: «Spiegaci la parabola della zizzania nel campo». 
Ed egli rispose: «Colui che semina il buon seme è il Figlio dell’uomo. Il campo è il mondo e il seme buono sono i figli del Regno. La zizzania sono i figli del Maligno e il nemico che l’ ha seminata è il diavolo. La mietitura è la fine del mondo e i mietitori sono gli angeli. Come dunque si raccoglie la zizzania e la si brucia nel fuoco, così avverrà alla fine del mondo. Il Figlio dell’uomo manderà i suoi angeli, i quali raccoglieranno dal suo regno tutti gli scandali e tutti quelli che commettono iniquità e li getteranno nella fornace ardente, dove sarà pianto e stridore di denti. Allora i giusti splenderanno come il sole nel regno del Padre loro. Chi ha orecchi, ascolti!».

Parola del Signore

LA MIA RIFLESSIONE
PREGHIERA
Vieni o Santo Spirito e illuminaci, a me che scrivo, a te che leggi, a noi che ti ascoltiamo. Fa che tutto sia comprensibile ai nostri orecchi, perché tu stesso hai detto, chi ha orecchie per intendere intenda, donaci Tu la sapienza per intendere.


Dopo averci detto di non estirpare la zizzania, oggi il Signore ci parla di quello che sarà il giorno del giudizio.
Gli uomini fanno la loro scelta, consapevoli di quello che stanno facendo e scelgono se appartenere a Dio o a satana, scelgono tra il bene ed il male.
Verrà il Signore Gesù, manderà i suoi angeli a raccogliere tutti i peccati e le iniquità e coloro che li compiono e li estirperà dalla terra e li getterà nella fornace ardente dell’inferno, dove per sempre sarà pianto e stridore di denti.
La giustizia Divina farà risplendere della luce del Signore coloro che avranno scelto di essere figli di Dio.
Avere fede significa credere che tutto questo avverrà e che saremo ripagati delle nostre sofferenze, che il regno dei cieli è vicino, che questo sulla terra è solo un passaggio ed anche se non è sempre facile, siamo chiamati a fare la scelta giusta.
Abbiamo quindi pazienza e fiducia in Dio, perché Lui solo sa quello che è giusto e ci ripagherà delle ingiustizie che subiamo e delle tribolazioni ma noi dobbiamo essere sempre fedeli alla sua parola.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.