mercoledì 24 aprile 2013

(Mc 16,15-20) Andate in tutto il mondo e proclamate il Vangelo.



VANGELO
 (Mc 16,15-20) Andate in tutto il mondo e proclamate il Vangelo.
+ Dal Vangelo secondo Marco

In quel tempo, [Gesù apparve agli Undici] e disse loro: «Andate in tutto il mondo e proclamate il Vangelo a ogni creatura. Chi crederà e sarà battezzato sarà salvato, ma chi non crederà sarà condannato. Questi saranno i segni che accompagneranno quelli che credono: nel mio nome scacceranno demòni, parleranno lingue nuove, prenderanno in mano serpenti e, se berranno qualche veleno, non recherà loro danno; imporranno le mani ai malati e questi guariranno».
Il Signore Gesù, dopo aver parlato con loro, fu elevato in cielo e sedette alla destra di Dio. 
Allora essi partirono e predicarono dappertutto, mentre il Signore agiva insieme con loro e confermava la Parola con i segni che la accompagnavano.

Parola del Signore

(Mc 16,15-20) Andate in tutto il mondo e proclamate il Vangelo.

LA MIA RIFLESSIONE

PREGHIERA

Ti prego, o Spirito Santo, di penetrare con tutta la tua forza nel mio cuore e di portarmi ai piedi di Gesù. Fa che io possa ascoltare la sua parola che scalda il cuore ed accende la mente, che sappia trasmetterla e più di ogni cosa, che io sappia viverla.

Il Vangelo di Marco è un pochino più brusco letteralmente degli altri, ma è certamente così concreto da scoraggiare qualsiasi persona voglia trovare scuse ancora, prima di fidarsi di Gesù.

In ogni sua riga sembra dire: questo è Gesù, queste le parole che ha lasciato, questi i miracoli che ha fatto e questo è quello che ci ha comandato di fare: Andare in tutto il mondo ed annunciare il Vangelo.
In eredità il regno di Dio, ma non solo in eredità futura.
Essere in Cristo significa anche che Cristo è con noi.  Ai suoi discepoli egli assicura la sua presenza in tutto e per tutto.
Conferma sua assistenza nelle difficoltà loro e degli uomini, e chiede loro solo di credere.
Nel suo nome scacceranno i demoni, riceveranno i doni dello Spirito Santo e guariranno i malati imponendo su loro le mani.
Queste parole fino a pochi anni fa restavano un poco  nell' ombra, considerandole solo per i sacerdoti, o meglio ancora per i vescovi, ma oggi, con l' avvento dei vari movimenti carismatici, si è andati man mano alla riscoperta dei doni dello Spirito Santo.  Sono di questi giorni le  parole di Papa Francesco che dice che si diventa apostoli per il solo fatto di ricevere il Sacramento del Battesimo, che io oso dire anche un pochino di più in piena sintonia con lui, perché l' importante è avere fede e condurre una vita in base ad essa. 
Quindi seguiamo le parole di Marco, che sono le parole che Gesù gli ha lasciato per  testimoniare la sua fede; per trasmettercela e darci la forza di diventare apostoli pienamente  perché la fede non è solo un vago sentimento, ma anche un impegno pratico a credere in  un contenuto di verità, che il credente deve conoscere sempre meglio, attraverso il Vangelo e non solo leggendolo, ma vivendolo in primis.

2 commenti:

  1. MY REFLECTION
    PRAYER

    I beg you, O Holy Spirit, to penetrate with all your strength into my heart and take me to the feet of Jesus makes that I can listen to his word that warms the heart and turns the mind, which knows how to transmit and more than anything that I know to live it.
    The Gospel of Mark is a bit more abrupt literally than others, but it is certainly so concrete as to discourage any person wants to find excuses again, before trusting Jesus
    In every line seems to say: this is Jesus, these are the words which he left, these are the miracles he has done and this is what He has commanded us to do: Go around the world and proclaim the Gospel.
    Inherit the kingdom of God, but not only in future inheritance.
    Being in Christ means that Christ is with us. To his disciples he assures his presence in everything and for everything.
    Confirming his assistance in their difficulties and men, and asks them only to believe.
    In his name they will cast out demons, they will receive the gifts of the Holy Spirit and heal the sick by imposing on their hands.
    These words until a few years ago, remained a little in the shade, considering them only for the priests, or even better for the bishops, but today, with the advent of various charismatic movements, it has gone as the rediscovery of the gifts of the Holy Spirit. These days are the words of Pope Francis, who says that you become apostles for the mere fact of receiving the Sacrament of Baptism, which I dare say even a little bit more in tune with him, for it is important to have faith and conduct life according to it.
    So we follow the words of Mark, which are the words that Jesus left him to testify to his faith for trasmettercela and give us the strength to become apostles fully because faith is not just a vague feeling, but also a practical commitment to believe in a content of truth, that the believer should know better, through the Gospel and not just reading it, but living it in the first place.

    RispondiElimina
  2. MI REFLEXIÓN
    ORACIÓN

    Te ruego, oh Espíritu Santo, para penetrar con toda su fuerza en mi corazón y que me llevara a los pies de Jesús hace que pueda escuchar su palabra que calienta el corazón y se vuelve la mente, que sabe transmitir y más que nada que yo sepa vivirla.
    El Evangelio de Marcos es un poco más abrupta literalmente que otras, pero sin duda es tan concreta como para desalentar cualquier persona quiere buscar excusas de nuevo, antes de confiar en Jesús
    En cada línea parece decir: este es Jesús, estas son las palabras que dejó, estos son los milagros que ha hecho y esto es lo que Él nos ha mandado a hacer: Ir por todo el mundo y proclamad el Evangelio.
    Heredar el reino de Dios, pero no sólo en herencia futura.
    Estar en Cristo significa que Cristo está con nosotros. A sus discípulos les asegura su presencia en todo y para todo.
    Confirmando su ayuda en sus dificultades y los hombres, y les pide sólo que creáis.
    En su nombre echarán fuera demonios, van a recibir los dones del Espíritu Santo y sanar a los enfermos imponiéndoles las manos.
    Estas palabras hasta hace unos años, se mantuvo un poco a la sombra, por considerar que sólo a los sacerdotes, o incluso mejores para los obispos, pero hoy en día, con la llegada de varios movimientos carismáticos, ha llegado el redescubrimiento de los dones del Espíritu Santo. Estos días son las palabras del Papa Francisco, que dice que usted se convierte en apóstoles por el mero hecho de recibir el Sacramento del Bautismo, que me atrevo a decir que incluso un poco más en sintonía con él, ya que es importante tener fe y conducta vida de acuerdo con ella.Así que seguimos las palabras de Mark, que son las palabras que Jesús dejó a declarar a su fe para trasmettercela y nos da la fuerza para llegar a ser plenamente apóstoles porque la fe no es un sentimiento vago, pero también es un compromiso práctico de creer en un contenido de verdad, para que el creyente debe saber mejor, a través del Evangelio, y no sólo de leerlo, pero que viven en el primer lugar.

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.