giovedì 14 marzo 2013

(Gv 7,1-2.10.25-30) Cercavano di arrestare Gesù, ma non era ancora giunta la sua ora.


VANGELO 
(Gv 7,1-2.10.25-30) Cercavano di arrestare Gesù, ma non era ancora giunta la sua ora.
+ Dal Vangelo secondo Giovanni

In quel tempo, Gesù se ne andava per la Galilea; infatti non voleva più percorrere la Giudea, perché i Giudei cercavano di ucciderlo.Si avvicinava intanto la festa dei Giudei, quella delle Capanne. Quando i suoi fratelli salirono per la festa, vi salì anche lui: non apertamente, ma quasi di nascosto.Alcuni abitanti di Gerusalemme dicevano: «Non è costui quello che cercano di uccidere? Ecco, egli parla liberamente, eppure non gli dicono nulla. I capi hanno forse riconosciuto davvero che egli è il Cristo? Ma costui sappiamo di dov’è; il Cristo invece, quando verrà, nessuno saprà di dove sia». Gesù allora, mentre insegnava nel tempio, esclamò: «Certo, voi mi conoscete e sapete di dove sono. Eppure non sono venuto da me stesso, ma chi mi ha mandato è veritiero, e voi non lo conoscete. Io lo conosco, perché vengo da lui ed egli mi ha mandato». Cercavano allora di arrestarlo, ma nessuno riuscì a mettere le mani su di lui, perché non era ancora giunta la sua ora.

Parola del Signore


LA MIA RIFLESSIONE
PREGHIERA
 Signore ti prega di starmi vicino col tuo Santo Spirito, di illuminare la mia mente ed il mio cuore e di guidare i miei passi.

Ogni cosa intorno a Gesù si fa sempre più chiara, anche l'ostinazione verso di lui, comincia ad assumere nuovi contorni, e mentre loro, i farisei, cercano falsi pretesti per farlo incriminare e per farlo uccidere, lui parla con parole di verità, citando la sacra scrittura, e facendo vedere come le sue parole, le parole di Dio e le opere che Lui compie, siano strettamente legate.
Questo è per noi un segnale inconfutabile, anche la nostra vita, da figli di Dio, come quella di Gesù, non può essere altro che un'adesione alla sua parola, ma per farci riconoscere, per riflettere la sua luce, la nostra adesione deve essere completa e sincera.
Non è un lavoro semplice, e non dipende solo da noi, ma da quanto riusciamo ad aderire al progetto di Dio, ed in conformità a questo, Lui farà il resto, e ci cucirà addosso grazie su grazie.Per poterlo fare,per non essere tratti in inganno,per non farci abbindolare da destra e manca,dobbiamo però farci una domanda e darci una risposta, molto seriamente: conosciamo veramente la parola di Dio?Prendiamo ogni giorno in mano il Vangelo? proviamo a capire chi è veramente Gesù?molti si fermano alle considerazioni sulla Chiesa,alle cose non sempre positive,agli uomini che la compongono,alle cose che nella vita non vanno e se la prendono con Dio, dubitando anche della sua esistenza e della sua giustizia e bontà.Questo avviene perché si basano su quello che i loro occhi vedono,quello che possono conoscere.Voglio portare agli occhi di tutti noi una frase,meravigliosa,una delle pochissime che abbiamo ricevuto dalla Madonna nei Vangeli,è l'inizio del Magnificat, la preghiera sulla quale sto lavorando  su me stessa da tre giorni."L' ANIMA MIA MAGNIFICA IL SIGNORE"Sono ancora ferma a questa riga da tre incredibili giorni.L'anima è la nostra parte di corpo che appartiene a Dio, che è tutta di Dio, che non è il corpo, impastato con il peccato, ma si eleva sopra al peccato e contempla il Signore.....con l' anima possiamo vivere e vedere quello che il corpo ,troppo attaccato alla terra, non riesce a vedere....Proviamo a vedere Gesù con gli occhi dell' anima, senza cercare le giustificazioni del nostro corpo al peccato; forse leggendo così il Vangelo,capiremo sempre dov'è la luce e non saremo abbagliati da falsi luccichii. 

2 commenti:

  1. MI REFLEXIÓN
    ORACIÓN
    Señor, por favor estar cerca de mí con tu Espíritu Santo, ilumina mi mente y mi corazón y guiar mis pasos.
    Todo acerca de Jesús es cada vez más clara, incluso la terquedad hacia él, comienza a adquirir nuevos contornos, y mientras ellos, los fariseos, los falsos pretextos tratan de acusarlo y para que lo mataran, él habla la palabra de verdad, citando las Sagradas Escrituras, y mostrando cómo sus palabras, las palabras de Dios y las obras que realiza, están estrechamente vinculados.
    Esta es una señal indiscutible para nosotros, incluso nuestra vida, como hijos de Dios, como Jesús, no puede ser otra cosa que una adhesión a su palabra, pero para nosotros reconocer, para reflejar su luz, nuestros miembros deben ser completa y sincera.No es una tarea fácil, y no depende sólo de nosotros, sino de lo que se puede adherir al plan de Dios, y de acuerdo a esto, Él hará el resto, y lo vamos a coser porque de agradecimiento. Para ello, no os dejéis engañar, no nos dejemos engañar por la derecha y la izquierda, pero tenemos que hacernos una pregunta y darnos una respuesta, muy en serio realmente conocer la palabra de Dios? Nosotros tomamos todos los días en las manos del evangelio? Vamos a tratar de averiguar quién es veramenteGesù? Muchos parada de las consideraciones sobre la Iglesia, las cosas no siempre son positivos, los hombres que la componen, las cosas en la vida que no pasan y culpar a Dios, dudando incluso de su existencia y de su justicia y su bondad. Esto es porque se basan en lo que sus ojos ven, lo que podemos conocer.Quiero traer a todos a los ojos de una frase, maravilloso, uno de los pocos que hemos recibido de la Virgen María en los Evangelios, es el comienzo del Magnificat, la oración en la que estoy trabajando en mí mismo durante tres días.
    "The Magnificent EL SEÑOR MI ALMA"
    Todavía estoy atrapado en esta línea durante tres días increíbles. El alma es la parte de nuestro cuerpo pertenece a Dios, que es todo de Dios, que no es el cuerpo, mezclado con el pecado, sino que se eleva sobre el pecado y contempla al Señor con el alma pueda vivir y ver lo que el cuerpo, demasiado cerca de la tierra, él no puede ver. Miremos a Jesús con los ojos del alma, sin buscar la justificación de nuestro cuerpo para el pecado, así que tal vez la lectura del Evangelio, siempre entienden dónde está la luz y no vamos a ser deslumbrado por el brillo falso.

    RispondiElimina
  2. MY REFLECTION
    PRAYER
    Lord please be near me with your Holy Spirit, enlighten my mind and my heart and guide my steps.
    Everything about Jesus is becoming increasingly clear, even the stubbornness towards him, begins to take on new contours, and while they, the Pharisees, false pretexts seek to indict him and to have him killed, he speaks the word of truth, citing the Holy Scriptures, and by showing how his words, the words of God and the works that he performs, are closely linked.
    This is an indisputable sign for us, even our lives, as children of God, like Jesus, can not be anything but an adherence to his word, but for us to recognize, to reflect its light, our membership should be complete and sincere.
    It is not an easy task, and does not depend only on us, but from what we can to adhere to the plan of God, and according to this, He will do the rest, and we will sew him because of thanks. To do so, not to be deceived, let us not duped by right and left, but we have to ask ourselves a question and give us an answer, very seriously really know the word of God? We take every day in the hands of the gospel? Let's try to figure out who is veramenteGesù? Many stop to the considerations on the Church, things are not always positive, the men who compose it, the things in life that do not go and blame God, doubting even of its existence and of His justice and goodness. This is because they rely on what their eyes see, what we can know.I want to bring all of us in the eyes of a sentence, wonderful, one of the few that we have received from the Virgin Mary in the Gospels, is the beginning of the Magnificat, the prayer on which I am working on myself for three days.
    "THE MAGNIFICENT THE LORD MY SOUL"
    I'm still stuck in this line for three incredible days. The soul is the part of our body belongs to God, who is all of God, that is not the body, mixed with sin, but rises above sin and contemplates the Lord with the soul can live and see what the body, too close to the ground, he can not see. Let's look at Jesus with the eyes of the soul, without seeking the justification of our body to sin, so perhaps reading the Gospel, always understand where is the light and we will not be dazzled by the false glitter.

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.