mercoledì 13 marzo 2013

(Gv 5,31-47) Vi è già chi vi accusa: Mosè, nel quale riponete la vostra speranza.


VANGELO
 (Gv 5,31-47) Vi è già chi vi accusa: Mosè, nel quale riponete la vostra speranza.
Dal Vangelo secondo Giovanni

In quel tempo, Gesù disse ai Giudei: « Se fossi io a testimoniare di me stesso, la mia testimonianza non sarebbe vera.
C’ è un altro che dà testimonianza di me, e so che la testimonianza che egli dà di me è vera. Voi avete inviato dei messaggeri a Giovanni ed egli ha dato testimonianza alla verità. Io non ricevo testimonianza da un uomo; ma vi dico queste cose perché siate salvati. Egli era la lampada che arde e risplende, e voi solo per un momento avete voluto rallegrarvi alla sua luce. Io però ho una testimonianza superiore a quella di Giovanni: le opere che il Padre mi ha dato da compiere, quelle stesse opere che io sto facendo, testimoniano di me che il Padre mi ha mandato. E anche il Padre, che mi ha mandato, ha dato testimonianza di me. Ma voi non avete mai ascoltato la sua voce né avete mai visto il suo volto, e la sua parola non rimane in voi; infatti non credete a colui che egli ha mandato. Voi scrutate le Scritture, pensando di avere in esse la vita eterna: sono proprio esse che danno testimonianza di me. Ma voi non volete venire a me per avere vita. Io non ricevo gloria dagli uomini. Ma vi conosco: non avete in voi l’ amore di Dio. Io sono venuto nel nome del Padre mio e voi non mi accogliete; se un altro venisse nel proprio nome, lo accogliereste. E come potete credere, voi che ricevete gloria gli uni dagli altri, e non cercate la gloria che viene dall’ unico Dio? Non crediate che sarò io ad accusarvi davanti al Padre; vi è già chi vi accusa: Mosè, nel quale riponete la vostra speranza. Se infatti credeste a Mosè, credereste anche a me; perché egli ha scritto di me. Ma se non credete ai suoi scritti, come potrete credere alle mie parole?».

Parola del Signore



LA MIA RIFLESSIONE
PREGHIERA
ti prego o Santo Spirito di restare su di me e di farmi vivere con te la parola di Dio, sai che non sono perfetta, ma conosci la mia voglia di fare il Tuo volere.

Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire...Dio ha parlato ai patriarchi, a Mosè e attraverso di loro agli Israeliti.E' venuto Giovanni, ma anche a lui molti non hanno creduto; è venuto Gesù, ma neanche Lui hanno ascoltato. Ancora oggi si fa fatica a credere in Lui, a vivere la sua parola, e non serve a niente che continui a compiere miracoli, se uno non vuole aprire il cuore. Anche chi dice di credere spesso si fa una religiosità su misura, ma c'è solo un modo di credere, fare quello che lui ci dice di fare. La strada da seguire è tutta nella Sua parola,ma che facciamo noi uomini? Ci mettiamo a discutere su come interpretarla (dividendoci in chiese di mattoni) invece di impegnarci a viverla. Scegliamo la via della contestazione, dello scetticismo, dell’ateismo che chiamiamo “libertà” dai concetti precostituiti, ma, rifiutando di aprire a Gesù, apriamo a tutto quello che gli è contro, anche non volendo, e di questo ne sono convinta. Siamo pronti a credere a tutto, a seguire maghi e ciarlatani, a rincorrere denaro e successo, ma nel rincorrere tutto ci dimentichiamo che una sola è la strada che porta alla salvezza, e la perdiamo di vista. Sei Tu Signore la via, la verità e la vita, fa che non ci perdiamo mai e che non cadiamo preda di falsi dei nel nostro cammino.
----------------------------------------------

2 commenti:

  1. MI REFLEXIÓN
    ORACIÓN
    Le pido al Espíritu Santo o permanecer en mí y déjame vivir con ustedes la palabra de Dios, tú sabes que yo no soy perfecto, pero sé que mi deseo de hacer su voluntad.
    No hay nada peor sordo que el que no quiere oír ... Dios habló a los patriarcas, Moisés, ya través de ellos a los israelitas. Juan vino, pero muchos no le creyeron, vino Jesús, pero incluso él escuchó. Incluso hoy en día, es difícil creer en Él, vivir su palabra, y no sirve de nada seguir para hacer milagros, si no se quiere abrir el corazón.
    Incluso aquellos que dicen creer en una religión a menudo se hace a medida, pero sólo hay una manera de creer, hacer lo que él nos dice que hagamos. El camino a seguir es todo en su palabra, pero lo que hacemos los hombres? Hay que discutir la forma de interpretarlo (dividiendo iglesias de ladrillo) en lugar de tratar de vivirla. Elegir el camino de la protesta, el escepticismo, ateísmo del que aquí llamamos "libertad" por nociones preconcebidas, sino, negándose a abrir a Jesús, nos abrimos a todos los que están en contra de él, sin siquiera quererlo, y para ello estoy convencido.Estamos dispuestos a creer cualquier cosa, seguido por los magos y charlatanes, persiguiendo el dinero y el éxito, pero en la persecución de todo lo que nos olvidamos de que sólo hay un camino que conduce a la salvación, y se pierde de vista. Tú, Señor, el camino, la verdad y la vida, es que no se pierde y nunca nos dejes no caer en falsos dioses en nuestro camino.

    RispondiElimina
  2. MY REFLECTION
    PRAYER
    I pray the Holy Spirit or to stay on me and let me live with you the word of God, you know I'm not perfect, but you know my desire to do your will.
    There is none so deaf as those who will not hear ... God spoke to the patriarchs, Moses, and through them to the Israelites. John came, but many did not believe him, Jesus came, but even he listened. Even today it is hard to believe in Him, to live out his word, and serves no purpose to continue to perform miracles, if one does not want to open the heart.
    Even those who say they believe in a religion is often made to measure, but there is only one way to believe, do what he tells us to do. The way forward is all in His word, but we do men? There we discuss how to interpret it (dividing churches in brick) rather than strive to live it. Choose the path of protest, skepticism, atheism of which we call "freedom" by preconceived notions, but, refusing to open to Jesus, we open to all that are against him, without even wanting to, and for this I am convinced.We are ready to believe anything, followed by magicians and charlatans, chasing money and success, but in chasing everything we forget that there is only one road that leads to salvation, and we lose sight of. Thou Lord the way, the truth and the life, is that we do not lose and never let us not fall prey to false gods in our way.

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.