sabato 17 dicembre 2011

(Lc 7,24-30) Giovanni è il messaggero che prepara la via al Signore.

VANGELO 
(Lc 7,24-30) Giovanni è il messaggero che prepara la via al Signore.
+ Dal Vangelo secondo Luca

Quando gli inviati di Giovanni furono partiti, Gesù si mise a parlare di Giovanni alle folle: 
«Che cosa siete andati a vedere nel deserto? Una canna sbattuta dal vento? Allora, che cosa siete andati a vedere? Un uomo vestito con abiti di lusso? Ecco, quelli che portano vesti sontuose e vivono nel lusso stanno nei palazzi dei re. Ebbene, che cosa siete andati a vedere? Un profeta? Sì, io vi dico, anzi, più che un profeta. Egli è colui del quale sta scritto: 
“Ecco, dinanzi a te mando il mio messaggero, 
davanti a te egli preparerà la tua via”.
Io vi dico: fra i nati da donna non vi è alcuno più grande di Giovanni, ma il più piccolo nel regno di Dio è più grande di lui. 
Tutto il popolo che lo ascoltava, e anche i pubblicani, ricevendo il battesimo di Giovanni, hanno riconosciuto che Dio è giusto. Ma i farisei e i dottori della Legge, non facendosi battezzare da lui, hanno reso vano il disegno di Dio su di loro».

Parola del Signore
LA MIA RIFLESSIONE
PREGHIERA
Vieni o Santo Spirito, vieni e dona al mio cuore l’emozione di contenere la tua parola, di assaporarla e sentirla entrare nel mio sangue e di farla scorrere nelle mie vene .

Torniamo anche oggi a rivisitare ” il fatto ” che ha creato la complicità tra Giovanni Battista e Gesù.
Non è stata la loro parentela ad unirli, né il crescere insieme, perché Giovanni ha vissuto nel deserto. La sua persona mi fa pensare a un uomo di grande coraggio, che accetta di portare con se un messaggio di coerenza e di fede, che va ben oltre gli schemi e i dettami degli scribi e dei dottori della chiesa dell’epoca.
Segna il passaggio dal vecchio al nuovo testamento, da un adorare Dio teorico ad un seguire Cristo pratico. Prima di Gesù il rispetto del volere divino, l’accettazione di una vita priva di  ogni tentazione, perché priva di attaccamento alle cose terrene, tanto da saper rinunciare anche alla vita per coerenza con la sua scelta.
Giovanni è venuto a preparare la strada a Gesù, attraverso il battesimo, come il primo sacerdote della storia che Dio ha saputo scrivere per noi e solo chi accetta questo battesimo in Cristo, decide di  fare parte di questa storia di salvezza.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.