domenica 4 dicembre 2011

(Lc 19,45-48) Avete fatto della casa di Dio un covo di ladri.

VANGELO
 (Lc 19,45-48) Avete fatto della casa di Dio un covo di ladri.
+ Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, Gesù, entrato nel tempio, si mise a scacciare quelli che vendevano, dicendo loro: «Sta scritto: “La mia casa sarà casa di preghiera”. Voi invece ne avete fatto un covo di ladri».
Ogni giorno insegnava nel tempio. I capi dei sacerdoti e gli scribi cercavano di farlo morire e così anche i capi del popolo; ma non sapevano che cosa fare, perché tutto il popolo pendeva dalle sue labbra nell’ascoltarlo.

Parola del Signore 
LA MIA RIFLESSIONE
PREGHIERAVieni o Santo Spirito,e inonda il mio cuore del tuo amore e della tua sapienza. Assistini con la grazia dell' amore di Dio, che mi permette, benchè indegna, di essere illuminata nella mente e nel cuore, perchè tu,  o Signore,  ami anche i poveri peccatori come me. 
Il tempio è la casa di Dio, la casa di preghiera per tutte le nazioni, ma Gesù vede che nel suo tempio si fa commercio, che ci sono venditori di colombe, che pensano ai loro interessi invece che a quelli di Dio… Come sembra attuale questa parola…. ma come in questa pagina, Gesù verrà, tornerà nel tempio e sbatterà fuori i nemici della Chiesa. Come vorrei che si potesse trovare nelle nostre chiese chi insegna a pregare, chi si occupa dei fratelli, chi è disponibile all'ascolto, chi non giudica, chi aiuta gli anziani e i poveri; oggi, tranne alcune eccezioni, la Chiesa è tutt'altro, ma non dobbiamo avere paura, dobbiamo pregare e credere nella forza dello Spirito Santo, che molti purtroppo sottovalutano. Avere fede…. chiedere… implorare il Signore e Lui farà di noi dei coraggiosi Cristiani, pronti a tutto, che saranno in grado di vincere sulle forze del male…. ma dobbiamo volerlo e più di tutto accettare che le sue regole sono giuste, che sono per il nostro bene, quindi combattere con tutte le nostre forze e con il Suo aiuto, contro tutto quello che è sbagliato secondo la legge di Dio, non secondo le nostre.Preghiamo per la chiesa, per gli uomini  e le donne di questa chiesa sballottata tra mille intemperie! 

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.