domenica 24 aprile 2011

il tuo sapore

Un sogno già sognato
attimo dopo attimo
di cui ricordo sapore e profumi....
quello dei tuoi capelli
della tua pelle.
Un grido soffocato
a mordersi le labbra
e le lacrime scesero
di nascosto,
ma bagnarono il tuo viso.
Forse almeno quel giorno
potevi dire "ti amo"!

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.