domenica 10 aprile 2011

Ecco concepirai un figlio e lo darai alla luce.Lc 1,26-38

Vangelo  8n dicembre 2010

Lc 1,26-38
Ecco concepirai un figlio e lo darai alla luce. 

Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, l’angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe. La vergine si chiamava Maria. Entrando da lei, disse: «Rallègrati, piena di grazia: il Signore è con te».
A queste parole ella fu molto turbata e si domandava che senso avesse un saluto come questo. L’angelo le disse: «Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. Ed ecco, concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. Sarà grande e verrà chiamato Figlio dell’Altissimo; il Signore Dio gli darà il trono di Davide suo padre e regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà fine».
Allora Maria disse all’angelo: «Come avverrà questo, poiché non conosco uomo?». Le rispose l’angelo: «Lo Spirito Santo scenderà su di te e la potenza dell’Altissimo ti coprirà con la sua ombra. Perciò colui che nascerà sarà santo e sarà chiamato Figlio di Dio. Ed ecco, Elisabetta, tua parente, nella sua vecchiaia ha concepito anch’essa un figlio e questo è il sesto mese per lei, che era detta sterile: nulla è impossibile a Dio». 
Allora Maria disse: «Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola». E l’angelo si allontanò da lei.

Parola del Signore 
-------------------------------------------------
LA MIA RIFLESSIONE

PREGHIERA
O Santo Spirito,ti prego aiutami a vivere la tua parola,a leggere tra le righe e a ritrasmetterla ai miei e tuoi amici.

Nella giornata odierna si festeggia l'immacolata concezione di Maria,degna culla per Dio che si fa uomo,Madre creata degna per questo scopo.Ma quello che per noi deve essere un punto focale,è che Maria fu concepita senza il peccato originale,per la nostra salvezza.Eva,prima donna,libera,scelse di peccare contro Dio...In Eva c'è ognuna di noi,con la libera scelta di vivere la nostra vita anche al di sopra delle regole,In Eva e Adamo c'è l'esempio di chi vive la sua vita ,anche in maniera semplice forse,ma che decide di stabilire da solo le regole,senza pensare di dovere nulla a nessuno.In Maria c'è la donna nuova,che sa di dovere al Signore la sua vita,che si affida ciecamente a Lui e con Lui partecipa al progetto dii salvezza dell'umanita',vincendo sul mondo e sulle sue tentazioni.In Lei ritroviamo la purezza,l'onestà,la dedizione e altre mille doti,mentre in Eva spicca forte l'egoismo e la prevaricazione.Stesso discorso tra Adamo e Giuseppe,il primo si lascia trascinare nella tentazione,il secondo sceglie di andare controcorrente sposando Maria,che per gli ebrei dell'epoca era da ripudiare.
Noi nati da Adamo ed Eva,siamo liberi di scegliere come vivere ,chi prendere ad esempio,se Eva madre dell'egoismo,sul cui esempio Caino per invidia uccise Abele,o Maria,che chiede a Gesù,di manifestarsi a Canan,che lo serve seguendolo fino alla sua morte e che ancora oggi interviene nella storia per chiedere a Dio di compiere miracoli per la salvezza degli uomini,affidategli da Gesù sotto alla crocementre rivolto a Giovanni diceva:<ecco tua madre>e a Lei disse:<donna ecco tuo figlio>.


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.