domenica 10 aprile 2011

E noi che cosa dobbiamo fare? Vangelo Lc 3,10-18

Vangelo   doemenica 13 dicembre


Lc 3,10-18
E noi che cosa dobbiamo fare? 
Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, le folle interrogavano Giovanni, dicendo: «Che cosa dobbiamo fare?». Rispondeva loro: «Chi ha due tuniche, ne dia a chi non ne ha, e chi ha da mangiare, faccia altrettanto». 
Vennero anche dei pubblicani a farsi battezzare e gli chiesero: «Maestro, che cosa dobbiamo fare?». Ed egli disse loro: «Non esigete nulla di più di quanto vi è stato fissato». 
Lo interrogavano anche alcuni soldati: «E noi, che cosa dobbiamo fare?». Rispose loro: «Non maltrattate e non estorcete niente a nessuno; accontentatevi delle vostre paghe».
Poiché il popolo era in attesa e tutti, riguardo a Giovanni, si domandavano in cuor loro se non fosse lui il Cristo, Giovanni rispose a tutti dicendo: «Io vi battezzo con acqua; ma viene colui che è più forte di me, a cui non sono degno di slegare i lacci dei sandali. Egli vi battezzerà in Spirito Santo e fuoco. Tiene in mano la pala per pulire la sua aia e per raccogliere il frumento nel suo granaio; ma brucerà la paglia con un fuoco inestinguibile».
Con molte altre esortazioni Giovanni evangelizzava il popolo.

Parola del Signore

--------------------------------------------------------
la mia riflessione
Preghiera
Vieni o Spirito Santo ad illuminarmi,a darmi quella gioia che la fede mi dice di avere,nonostante tutto ,perchè sapere che in Dio è la mia salvezza mi da la forza di sperare.

Anche Giovanni ci parla di colui che deve venire,e che ci battezzerà con lo spirito Santo,quindi noi Cristiani siamo piiù fortunati degli altri,perchè il battesimo ricevuto ci ha gia' fatto dono dello Spirito ,ora sta a noi aderire a questo dono,lasciarci andare fino a che in noi nessuna altra voce ci sia se non la Sua.


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.